Premio Nobel per la letteratura

Giosuè carducci

27 luglio 1835 - 16 febbraio 1907

Docente, critico letterario e autore di meravigliose raccolte poetiche.

Fu il primo italiano a vincere il premio Nobel per la letteratura, non solo in riconoscimento dei suoi profondi insegnamenti e ricerche critiche, ma come tributo all’energia creativa, alla purezza dello stile e alla forza lirica che caratterizza il suo capolavoro di poetica.

Tra le sue poesie ricordiamo in particolar modo: In riva al mare, La madre, Nostagia, San Martino, Davanti alle terme di Caracalla.

grazia deledda

28 settembre 1871 - 15 agosto 1936

Scrittrice di oltre cinquanta romanzi.

Fu la prima donna a cui venne assegnato il premio Nobel per la letteratura, per la sua ispirazione idealistica, scritta con raffigurazioni di plastica chiarezza della vita della sua isola nativa, con profonda comprensione dei problemi umani.

Ricordiamo le opere più celebri: Canne al vento, Edera, Cenere, Elias Portolu.

Luigi pirandello

28 giugno 1867 - 10 dicembre 1986

Scrittore e poeta italiano, considerato tra i più rivoluzionari drammaturghi del XX secolo.

Nel 1934 gli fu assegnato il premio Nobel per la letteratura, per il suo ardito e ingegnoso rinnovamento dell’arte drammatica e teatrale.

Le opere più importanti sono novelle, romanzi, commedie e drammi, in particolare ricordiamo: Il fu Mattia Pascal, Uno, nessuno, centomila, Sei personaggi in cerca d’autore.

salvatore quasimodo

20 agosto 1901 - 14 giugno 1968

Poeta e traduttore italiano, fu un esponente di rilievo dell’ermetismo. Ha contribuito alla traduzione di opere teatrali di Shakespeare.

È stato vincitore del premio Nobel per la letteratura per la sua poetica lirica, che con ardente classicità esprime le tragiche esperienze della vita dei nostri tempi.

Tra le opere più importanti ricordiamo: Acqua e terre, Il falso e il vero verde, Dalla Sicilia, Epigrammi, Quando caddero gli alberi e le mura.

eugenio montale

12 ottobre 1896 - 12 settembre 1981

Scrittore, giornalista, critico letterario e musicale, filosofo e politico italiano.

Ha vinto il premio Nobel per la letteratura per la sua poetica distinta che, con grande sensibilità artistica, ha interpretato i valori umani sotto il simbolo di una visione della vita priva di illusioni.

Tra le opere più importanti ricordiamo: Ossi di seppia, Le occasioni, La bufera ed altro, Satura.

dario fo

24 marzo 1926 - 13 ottobre 2016

Scrittore, attore, regista, scenografo, autore e comico italiano. Il suo punto di forza è la capacità di creare testi che nello stesso tempo divertono, impegnano e offrono nuove prospettive.

Vinse il premio Nobel per la letteratura perché, seguendo la tradizione dei giullari medievali, dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi.

Le opere più famose sono: la messinscena Mistero Buffo, Morte accidentale di un anarchico, La figlia del papa. Tra le commedie ricordiamo Il dito nell’occhio, Ragazza di zingaro.